Crea sito

#Coronavirus #EmergenzaEconomica Padre di famiglia tenta il suicidio coi figli, soccorso dai Carabinieri

Calderara di Reno: Ennesimo intervento in emergenza covid-19, i Carabinieri hanno salvato un imprenditore che aveva manifestato intenzioni suicide. foto facebook.com

La brutta vicenda risale al pomeriggio di mercoledì 22 aprile, quando grazie alla sua organizzazione distribuita sul territorio, la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna, è riuscita a salvare un imprenditore in procinto di suicidarsi. Secondo quanto riferito dall’Arma, l’uomo era giunto alla disperazione dopo essersi reso conto che non avrebbe potuto pagare i dipendenti. Come denunciato in tutta Italia, dall’inizio della crisi, l’Inps non ha ancora versato ai dipendenti la Cassa Integrazione dovuta. Alcune aziende in condizione di farlo, stanno anticipando di tasca loro il denaro ai dipendenti, in attesa che l’ente provveda, ma non tutte riescono a fare altrettanto.

L’imprenditore, oltre ad aver preso atto che non sarebbe riuscito a pagare i dipendenti né ad assicurar loro un futuro lavorativo, ha compreso che la sua azienda non ce l’avrebbe fatta e che era piombata in una crisi senza ritorno. Il caso di questo pover’uomo, è uno dei tanti legati a fragilità pregresse delle quali abbiamo scritto più volte, prevedibili e acuite dall’emergenza. Si tratta di uno dei molti cittadini, che fino ad ora tiravano avanti pagando debiti, stipendi e tenendo duro in attesa di tempi migliori. Purtroppo per lui, la chiusura causata dal coronavirus gli ha assestato il colpo finale e l’assenza di aiuti da parte del Governo e l’essere stato abbandonato a se stesso, lo hanno spinto a considerare di farla finita.Tanto pè cantà: “Pe’ fa` la vita meno amara me so’ comprato ‘sta chitara e quanno er sole scenne e more
me sento ‘n core cantatore”
. cit Nino Manfredi foto huffingtonpost.it

Fortunatamente per l’uomo e i suoi figli, diverse pattuglie dell’Arma erano sulle sue tracce e i Carabinieri della Stazione di Calderara di Reno sono riusciti a intercettarlo. I militari hanno trovato l’imprenditore in compagnia dei figli minorenni, ignari della situazione e dopo averlo convinto a desistere dal suo intento, lo hanno trasferito col 118 in una struttura sanitaria. I bambini, fortunatamente illesi, sono stati invece affidati a un parente: storie di ordinario disinteresse governativo.

Luciano Bonazzi

fonte renonews.it

 

 

 

 

Pubblicato da Luciano Bonazzi Bologna

Sono Bolognese, classe 1961, Giornalista, Scrittore, Viaggiatore ed ex Missionario. Dal 2015 mi occupo di geopolitica su Orizzonti Geopolitici. Ho fatto il tirocinio giornalistico a BNB magazine, frequentato il corso di Giornalismo Sociale e collaborato con Piazza Grande e Blastig news