#Venezuela Il falso golpe bloccato dal popolo… e dai satelliti russi

Venezuela, il finto golpe fatto fallire dal popolo che insorge in difesa di Maduro, il leader dell’opposizione Leopoldo Lopez si rifugia nell’ambasciata spagnola. foto @telesurtv.net 

Caracas: Mentre il golpe beffa si stava già ridimensionando, una folla oceanica convergeva sul palazzo presidenziale in difesa di Nicolas Maduro: legittimo presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela.

Video dell’attivista venezuelana @OrlenysOV

Il golpista Juan Guaidó, se-dicente presidente fantoccio degli Stati Uniti, è stato battuto un’altra volta dal popolo, dal proletariato democratico ha battuto il rappresentante dell’epistocrazia neoliberista, confermando che il suo voto deve essere rispettato.

Il popolo venezuelano davanti al Palazzo Miraflores accorso in difesa della Rivoluzione Bolivariana. Foto @radioreloj.cu

Il popolo venezuelano è sceso in piazza a difesa della Rivoluzione Bolivariana e del presidente Maduro, che in questo momento rappresenta la continuità del sogno di Hugo Chavez. Grazie all’attuale assetto politico, il Venezuela è riuscito a tener testa al vergognoso embargo Statunitense e Occidentale, che ha privato di farmaci e cibo la popolazione.

I pochi militari che hanno disertato, hanno chiesto asilo nell’ambasciata del Brasile, nella speranza che il presidente ed ex-militare Jair Bolsonaro offra loro un trattamento di riguardo, il golpista Leopoldo Lopez si è invece nascosto nell’ambasciata spagnola. L’ennesimo tentato golpe è dunque fallito, grazie al popolo che continua a difendere Maduro.

Fonti: telesurtv.netreseauinternational.net e i link esterni inseriti nell’articolo.
Geopolitica, Opinioni

Informazioni su lantiepistocrate

Sono Bolognese, classe 1961, ex-tecnico commerciale, scrittore, viaggiatore, missionario laico. Mi occupo di geopolitica, cronaca, curiosità e tanto altro. Ho fatto il tirocinio giornalistico a Buone Notizie Bologna magazine, gestisco dal 2015 il blog Orizzonti Geopolitici - Bologna Metropolitan Gazette e dal 3 giugno 2018 il Blog Consapevolezza Polemica. Difendo a spada tratta la libertà d'opinione garantita dall'art. 21 della Costituzione della Repubblica italiana.

Precedente #Venezuela L'opposizione inscena un pericoloso golpe beffa Successivo Nigeria: Jihad contro i cristiani di Uzay Bulut