Crea sito

#Venezuela: Il Gruppo di Lima contrario all’intervento militare USA, plauso di Morales  

La Bolivia è tra i principali paesi che sostegno la Democrazia Bolivariana in Venezuela. La relazione tra i due governi è di stretta fratellanza. “Siamo una [garanzia] di pace [in un’area nella quale] il rispetto per la vita è fondamentale per i nostri popoli, lo abbiamo promesso e lo manteniamo: il dialogo è l’unico modo” ha affermato il presidente boliviano Evo Morales.

Il presidente della Bolivia, ha elogiato la posizione assunta dal Gruppo, contraria a interferenze armate in Venezuela: “Salutiamo i paesi del Gruppo di Lima che si sono pronunciati contro un intervento armato contro il Venezuela”, ha scritto Morales

Il presidente si è così congratulato per la dichiarazione finale sul Venezuela di lunedì 25 a Bogotà, capitale della Colombia, dove si è svolto il vertice. Inoltre, il leader indigeno ha sollecitato la comunità internazionale, affinché la posizione del Gruppo, valga per tutti i popoli dell’America Latina, uniti nella pace e nel rispetto per la vita.


Bogotà: Protesta delle organizzazioni sociali latino-americane contro l’interventismo USA in Venezuela, a margine del vertice del Gruppo di Lima.

I governi che compongono il Gruppo di Lima vogliono che i venezuelani possano decidere sui cambiamenti sociali del loro paese, nel rispetto della Costituzione Bolivariana: “La transizione verso un nuovo assetto, dovrà essere condotta dai venezuelani, pacificamente, nel quadro della Costituzione e del diritto internazionale, attraverso mezzi politici e diplomatici, senza l’uso della forza”, questo è quanto ha deliberato il Gruppo di Lima.

Luciano Bonazzi

Fonte: www.telesurtv.net

Articolo precedente: Morales: Maduro potrebbe essere assassinato

Pubblicato da lantiepistocrate

Sono Bolognese, classe 1961, ex-tecnico commerciale, scrittore, viaggiatore, missionario laico. Mi occupo di geopolitica, cronaca, curiosità e tanto altro. Ho fatto il tirocinio giornalistico a Buone Notizie Bologna magazine, gestisco dal 2015 il blog Orizzonti Geopolitici - Bologna Metropolitan Gazette e dal 3 giugno 2018 il Blog Consapevolezza Polemica. Difendo a spada tratta la libertà d'opinione garantita dall'art. 21 della Costituzione della Repubblica italiana.